La storia 2017-12-01T11:59:46+00:00

Questa storia ha inizio nel lontano 1989 quando per amore di un sogno ANNA WILMA TOSIANI e ANTONIO DI VIRGILIO decidono di cambiare modo di vivere, seguendo i ritmi cadenziali e naturali della terra, del susseguirsi delle stagioni e della migrazione degli uccelli.
Il ritorno alle origini: coltivare i campi, curare gli olivi, trasformare i propri prodotti uniti all’amore per la cucina, quella semplice ma impegnativa, quella cucina che lascia un ricordo sensoriale, tattile, e olfattivo della lontana fanciullezza, sono alla base del loro sogno, cioè condividere il sapere antico dei vecchi contadini.

La cucina della nostra terra fatta di ricette antiche è alla base della cultura e del nostro modo di vivere.

In quasi trent’anni questo piccolo podere degli anni ‘50 è stato rivoluzionato, cambiato, migliorato, fino a diventare un piccolo Borgo, dove perdersi nei sogni più ancestrali, riposarsi sotto i porticati in mattoni o lungo il viale dei carrubi, sono cose che appagano l’anima.
Oggi l’azienda, convertita in biologico è condotta dalla figlia Giovanna, piccolo cambio generazionale che ha lasciato immutato il gusto della cucina, ma con l’aggiunta di un pizzico di ricercatezza in più. Un altro sogno sta per avverarsi, quello di nuovi impianti d’oliveto che andranno ad aggiungersi a quelli già esistenti, per arricchire la gamma dei monocultivar. Un allevamento di API per produrre miele e un piccolo BOSCO di macchia mediterrranea, pensato e dedicato a tutti quelli che come noi non smetteranno mai di sognare e amare la propria terra.